Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Bruno Capponi

La causa

di Bruno Capponi

editore: Novecento Editore

Una causa civile iniziata dinanzi al Tribunale di Roma nel lontano 1950 e rimasta quiescente per decenni viene improvvisamente
5,99

Il concorso

di Bruno Capponi

editore: Novecento Editore

Alla Sapienza si tenta, dopo un blocco di vent’anni, di celebrare un concorso di prima fascia per una delle discipline caratte
4,99

Chi nasce quadro può morire tondo

di Bruno Capponi

editore: Novecento Editore

uando l’avvocato Ernesto Mignoni Arduini sale all’Aventino per una serata che si annuncia noiosa, tra nobili decaduti e profes
4,99

Salviamo la giustizia civile

di Bruno Capponi

editore: Novecento Editore

pagine: 276

Per comprendere a fondo la giustizia civile in Italia
12,00
Pdf

Il concorso

di Bruno Capponi

editore: Novecento Editore

Alla Sapienza si tenta, dopo un blocco di vent’anni, di celebrare un concorso di prima fascia per una delle discipline caratte
4,99
Pdf

Chi nasce quadro può morire tondo

di Bruno Capponi

editore: Novecento Editore

uando l’avvocato Ernesto Mignoni Arduini sale all’Aventino per una serata che si annuncia noiosa, tra nobili decaduti e profes
4,99

Il concorso

di Bruno Capponi

editore: Novecento Editore

pagine: 192

Alla Sapienza si tenta, dopo un blocco di vent’anni, di celebrare un concorso di prima fascia per una delle discipline caratterizzanti del corso di laurea magistrale in giurisprudenza, l’Estetica del diritto. La materia non esiste nella realtà, ma potrebbe tranquillamente. Sono chiamati a far parte della commissione giudicatrice tre professori ordinari, tra i più anziani e autorevoli esponenti della materia.Vecchi amici e colleghi, detestandosi cordialmente i tre moltiplicano i tentativi di farsi reciprocamente le scarpe, sempre continuando a sorridersi. Sono d’accordo soltanto su una cosa: il concorso serve non ai candidati, ma ai commissari. Sono loro che lo vincono o lo perdono, sono loro a dover prevalere su loro stessi e saranno sempre loro che, vincendo il concorso, acquisteranno il diritto di perpetuare la loro Scuola (che, oggettivamente, è sempre la migliore). I candidati sono solo un dettaglio, un dettaglio che può anche essere cambiato in corso d’opera.Il concorso è un fastidio, un ostacolo che ingombra il percorso di chi, al vertice della carriera, non vuole e non deve più rendere conto a nessuno. Se non a se stesso.
14,00

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.